Nelle fabbrica russa, fino ad oggi dedicata alla sola produzione di pneumatici aftermarket, è iniziata la produzione di pneumatici di primo equipaggiamento per Nissan X-Trail. I mercati in espansione di Cina e India sono quelli su cui si punta di più.

Yokohama Russia tire plant
Lo stabilimento Yokohama in Russia.

 

Incremento e diversificazione della produzione sono gli obiettivi di Yokohama che nei giorni scorsi ha annunciato una serie di importanti investimenti in alcuni dei suoi siti produttivi più rilevanti, tra cui i nuovi presenti in Russia, Cina e India.

Nelle fabbrica russa, fino ad oggi dedicata alla sola produzione di pneumatici aftermarket, è iniziata la produzione di pneumatici di primo equipaggiamento per Nissan X-Trail, considerata la forte domanda interna per questo modello che ha richiesto un amento dello sforzo da parte di Nissan. La fabbrica russa arriverà quindi a produrre oltre 1,6 milioni di pneumatici l’anno.

Altro asset fondamentale di Yokohama per lo sviluppo è rappresentato dalla politica ambientale, perseguita attraverso numerose operazioni quali l’azzeramento degli scarti da inviare in discarica, il completo riciclaggio degli stessi e la piantumazione di aree verdi intorno alle varie fabbriche.

Gli impianti cinesi rappresentano il fiore all’occhiello dell’attività green: nei pressi di Yokohama Rubber China sono infatti stati piantati fino ad oggi oltre 1.500 semi e, sommando le attività di tutti i siti cinesi, si contano oltre 36.000 alberi interrati.

Lo stabilimento di Hangzhou è invece stato certificato come “Environmental Education Base” dalle autorità della città proprio perché particolarmente attivo dal punto di vista ambientale, in particolare per lo sforzo nel diminuire l’impiego di acqua (nel 2014 ne sono state risparmiate oltre 10.000 tonnellate). Le fabbriche cinesi, fra le più moderne, sono quindi degli esempi molto interessanti di efficienza energetica e attenzione all’ambiente.

Notevole anche l’investimento economico nella fabbrica in India, necessario per far fronte alla richiesta interna di un mercato in forte espansione. La fabbrica produrrà circa 700.000 pneumatici nel 2015.

NO COMMENTS

Leave a Reply