I veicoli commerciali riprendono ossigeno: nel 2014 +17,4%

Dopo i forti cali degli ultimi anni il 2014 chiude in crescita, per il 2015 previste 130.000 immatricolazioni, secondo l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri.

renault-fiat-nuovo-veicolo-commerciale

Secondo i dati elaborati e diffusi dall’Unrae, Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, nel 2014 i veicoli commerciali hanno segnato una crescita del 17,4%, sfiorando le 120.000 immatricolazioni dopo le forti flessioni ed i bassi livelli raggiunti negli ultimi anni.

Nel mese di dicembre la crescita è stata più contenuta rispetto alle performance dei mesi precedenti ma pur sempre estremamente positiva con 11.445 veicoli venduti che segnano un incremento del 5,2% rispetto alle 10.881 unità immatricolate nello stesso periodo del 2013. Va ricordato, però, che ciò è il risultato del confronto con un dicembre 2013 che a sua volta registrò il primo risultato positivo mensile, dopo una lunga serie di contrazioni.

“Nonostante la crescita, la strada è ancora lunga, considerato che lo scorso anno siamo scesi a livelli minimi ottenendo il risultato più basso di sempre e che il 2014 archivia circa 18.000 unità in più fondamentalmente grazie al contributo del canale del noleggio” Massimo Nordio, presidente Unrae.

Sempre secondo l’Unrae le previsioni per il 2015 risultano essere più che positive, con un  mercato dei veicoli commerciali in ulteriore incremento, con un ulteriore crescita che si prospetta vicina al 10%.