Un riconoscimento assegnato per aver guidato GM e Opel nel futuro creando una nuova cultura aziendale. Vi raccontiamo chi è il presidente e CEO di General Motors.

Alla cerimonia di premiazione del “Volante d’Oro” di Bild am Sonntag e Auto Bild, oltre alle vetture, sotto i riflettori è finita Mary Barra, presidente e CEO di GM, premiata con il “Volante d’Oro Onorario 2016” per il suo lavoro con General Motors e Opel. Un riconoscimento assegnato con la seguente motivazione: “Mary Barra è responsabile della rinascita di GM. Ha guidato l’azienda nel futuro creando una nuova cultura aziendale, proponendo modelli all’avanguardia ed entrando in settori innovativi. Nel fare tutto questo, ha sempre creduto in Opel. La crescita del marchio negli ultimi anni è dovuta non per ultimo a lei”.

Dopo che lo scorso anno la nuova Astra divenne il 16° modello Opel a ricevere il “Volante d’Oro” dal 1978 , questa è la prima volta che un dirigente GM ha ricevuto il “Volante d’Oro Onorario”.

CHI È MARY BARRA
Nata il 24 dicembre 1961 a Waterford, nel Michigan, Barra è CEO di General Motors dal 2014 e all’inizio dell’anno è stata eletta anche nuovo Chairman dell’azienda. È una donna forte e caparbia, decisa a trasformare il modo in cui le persone pensano al trasporto personale e come lo utilizzano. Ha iniziato la sua carriera in GM nel 1980, come semplice studentessa del General Motors Institute (Kettering University) alla Pontiac Motor Division.

Si è laureata in ingegneria elettrica nel 1985 e dopo aver ricevuto una borsa di studio da General Motors nel 1988 ha concluso il Master of Business Administration (MBA) nel 1990 alla Stanford Graduate School of Business.

I CAMBIAMENTI AZIENDALI
Prima di essere nominata CEO nel 2014, Mary Barra è stata responsabile del design, dell’ingegnerizzazione, della gestione dei programmi e della qualità dei veicoli GM nel mondo. E in qualità di VP delle Risorse Umane, Barra aveva già mostrato quali caratteristiche considera fondamentali per il successo di GM: responsabilità e attenzione al cliente.

Obiettivi perseguiti apportando anche modifiche all’interno dell’azienda, come l’eliminazione di alcune procedure burocratiche che hanno dato ai dipendenti maggiori poteri e responsabilità e i cambiamenti al “dress code” racchiusi nella modifica alle 10 pagine delle linee guida aziendali sintetizzate in una sola frase: “Vestitevi in modo adeguato”.

LO SGUARDO AL FUTURO
Come CEO di uno dei più grandi costruttori automobilistici a mondo, Mary barra sa molto chiaramente quello che si aspetta dall’ingegneria e dalla produzione: “Nei prossimi 5 anni, l’industria automobilistica cambierà più di quanto non abbia fatto negli ultimi 50”. Uno dei motivi per i quali GM sta sviluppando modelli innovativi come Ampera-e e Chevrolet Bolt EV e guarda al futuro (sempre più presente) pesando all’auto elettrica a alla guida autonoma.

NO COMMENTS

Leave a Reply