Ingolstadt – In occasione del centenario, la Audi ha sviluppato un nuovo logo per rendere l’immagine del marchio ancor più moderna e all’avanguardia.
Il marchio riprende i classici quattro anelli, proposti per la prima volta nel 1932, a simboleggiare l’unione di Wanderer, Horch Dkw e Audi nel gruppo Auto Union. Grazie a un’attenta ristilizzazione, il logo appare più tecnologico e dinamico. Il sapiente utilizzo del colore grigio alluminio nella nuova definizione dei quattro anelli richiama la competenza della Casa automobilistica nella lavorazione del metallo leggero e, più in generale, nel “lightweight design”: un settore tecnologico nel quale la Audi è leader e che rappresenterà, in futuro, uno dei più importanti campi di ricerca e sperimentazione.
Nella comunicazione commerciale, ai quattro anelli viene ora legato il tradizionale claim “All’avanguardia della tecnica”, per sottolineare in modo più efficace l’orientamento all’innovazione e alla continua ricerca di eccellenza.
Le principali tappe nell’evoluzione del logo Audi:
1909 – Il logo è la traduzione in latino del cognome del fondatore August Horch: “horch (che in tedesco significa ascolta) = audi”
1923 – Il numero 1 sovrasta un globo. Il nuovo stemma, frutto di un concorso, fregia la calandra dei modelli a 4, 6 e 8 cilindri
1932 – Nasce la Auto Union AG. I quattro anelli richiamano la fusione dei quattro Marchi
1978 – L’ovale è il simbolo della rinascita per la Audi. Sulla scia dei successi sportivi degli anni ’80, il colore rosso accompagna da allora l’impegno della Audi nel motorsport
1995 – I quattro anelli tornano a unirsi al nome Audi. Un unico simbolo come logo dell’azienda e del prodotto
2009 – Il nuovo logo (ore 15:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply