Fiat, le vittime del terrorismo

Fiat, le vittime del terrorismo

Torino – Il presidente del Gruppo Fiat, Luca di Montezemolo, ha avuto un lungo colloquio con Bruno Diotti, segretario dell’Associazione italiana vittime del terrorismo, e Mario Scoffone, due uomini della Fiat che furono feriti in attentati negli anni del terrore.Il trentesimo anniversario della morte di Carlo Ghiglieno è stato l’occasione per ricordare Carlo Ala e Piero Coggiola, gli altri due rappresentanti dell’azienda torinese che hanno perso la vita e i diciotto che sono stati feriti. Montezemolo ha voluto ribadire il ricordo e la vicinanza della Fiat nei confronti di tutti coloro che nell’ambito aziendale sono stati vittime di  attentati terroristici. (ore 16:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply