Milano – Uno studio del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Etrma (European Tyre and Rubber Manufacturers’ Association), in Italia un pneumatico usato su sette è destinato alla ricostruzione. Si tratta di una percentuale superiore alla media europea (che è dell’11,78%), ma non ancora al livello dei Paesi più virtuosi.
Ai primi posti di questa speciale graduatoria si collocano due nazioni, Portogallo e Finlandia, in cui la quota di pneumatici usati destinati alla ricostruzione supera il 27%. L’Italia è quinta. Davanti al nostro Paese vi sono anche Estonia e Svizzera, Paesi in cui la percentuale di pneumatici usati destinati alla ricostruzione è, rispettivamente, del 18,18 e del 15,69%. (ore 17:05)