Verona – Il robot umanoide Asimo di Honda sarà a Napoli il prossimo 19 Novembre, alle 19:30, per l’inaugurazione ufficiale di “Futuro Remoto”, nella Sala Newton di Città della Scienza.
Dal 1987 “Futuro Remoto. Un viaggio tra Scienza e Fantascienza” costituisce un appuntamento atteso e di sempre maggior rilievo per la diffusione della cultura scientifica in Italia. Promossa e organizzata dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, ha contribuito significativamente ad avvicinare alla scienza e alla innovazione tecnologica studenti, giovani e professionisti provenienti da Napoli, dalla provincia, dalla Campania e dalle altre regioni d’Italia. La 23.ma edizione della manifestazione, aperta al pubblico dal 20 novembre all’8 dicembre, è dedicata quest’anno all’affascinante mondo dei robot. In questo contesto si inserisce la straordinaria evoluzione di Asimo,. Introdotto per la prima volta nel novembre del 2000, Asimo, acronimo per Advanced Step in Innovative MObility, è alto 120 cm con un peso di 52 kg. Comparato ai suoi predecessori (dal 1986 in poi), Asimo ha raggiunto un miglior equilibro, è più agile, ha un design più familiare ed è in grado di compiere semplici operazioni in un ambiente umano. Nelle capacità di camminata di Asimo gli ingegneri Honda hanno compiuto enormi progressi. Mentre i robot precedenti dovevano fermarsi per poi riuscire a girarsi, Asimo ha una straordinaria abilità di camminare e girarsi lentamente grazie alla tecnologia intelligente di camminata flessibile in tempo reale, progettata da Honda. Asimo può ora prevedere i propri movimenti e adattare di conseguenza il proprio centro di gravità.
Oltre a salire e scendere le scale, Asimo può mantenere automaticamente il proprio equilibrio senza essere precedentemente impostato. Questo ha fatto sì che il robot possa gestire le pendenze o rimanere in equilibrio su di una gamba sola. Anche l’altezza di Asimo è stata una decisione strategica importante dal momento che è possibile interagire facilmente con lui e i suoi occhi sono all’altezza di quelli di un adulto seduto. Dalla sua introduzione, Asimo è stato dotato di una voce e di tecnologie di riconoscimento visivo che gli permettono di interagire meglio con le persone. Asimo continua ad essere studiato e migliorato, per realizzare il sogno di sviluppare un robot talmente avanzato da poter aiutare le persone nella vita quotidiana. Rimane ancora molto lavoro ma con Asimo Honda ha veramente fatto un passo avanzato verso la mobilità innovativa. (ore 13:19)