Pechino – La Cina rappresenta il quarto mercato del BMW Group per grandezza. L’azienda ha mantenuto la sua crescita nel paese per tutto il 2009 e, nel mese di ottobre, ha fatto registrare un aumento delle vendite pari all’81% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, raggiungendo le 9.558 unità. A riprova di quanto detto, Bmw Group e Brilliance Automotive Holdings Limited hanno firmato un protocollo di intesa per la costruzione di un secondo stabilimento di produzione a Shenyang. Gli investimenti per il nuovo impianto ammontano a 560 milioni di euro. La costruzione dovrebbe cominciare nel 2010, con l’inizio di produzione previsto per la prima parte del 2012.
<<Brilliance Automotive Holdings Limited è un partner affidabile con il quale abbiamo già operato con successo in joint venture da più di sei anni. Il nostro stabilimento ha raggiunto il limite della sua capacità produttiva e quindi ci avviamo al prossimo passo. La decisione di costruire un secondo stabilimento dimostra che stiamo investendo nel nostro futuro in Cina e che intendiamo partecipare alla forte crescita del mercato cinese>>, ha dichiarato Friedrich Eichiner, membro del Consiglio di Amministrazione della Bmw Ag responsabile delle finanze e vice presidente della Bmw Brilliance Automotive (BBA), che ha poi aggiunto: <<Rappresenta anche un importante passo strategico verso una riduzione dei rischi finanziari legati alle fluttuazioni dei cambi valutari>>. (ore 17:22)