Fiat Professional al Salone Internazionale dell’Accoglienza

Fiat Professional al Salone Internazionale dell’Accoglienza

Torino – Fiat Professional parteciperà con Ducato Flex-Floor e uno Scudo tetto standard trasformati rispettivamente dalle ditte Olmedo e Rolfi (due partner consolidati di Fiat Professional ma anche due dei tanti allestitori che collaborano con Fiat Group Automobiles – Programma Autonomy nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita) alla 59.ma edizione di Sia Guest, il Salone Internazionale dell’Accoglienza al quale partecipano tutti i protagonisti del turismo, un settore strategico che nel nostro Paese occupa oltre il 5% della forza lavoro del nostro Paese.
Il nuovo Ducato Flex-Floor (trasporto persone 9 posti) prende spunto dalla tecnologia applicata nel campo dell’aereonautica dove le peculiarità costruttive sono elevata resistenza e massima leggerezza. Lo dimostra la speciale pavimentazione del vano passeggeri realizzata con una lega di alluminio, composta da binari integrati per l’ancoraggio della selleria monoposto scorrevole e a sganciamento rapido (contenuto di serie). Da sottolineare che questa versatilità “modulare” del pavimento, unita ai sedili con cinture imbarcate, fanno del nuovo Ducato Flex-Floor un vero alleato del servizio trasporto persone consentendo, con grande facilità e in completa sicurezza, di ottimizzare la disposizione dei posti a seconda del tipo di servizio o al personale trasportato. Per questa versione di Ducato è disponibile, in after sales, una lunga serie di accessori dedicati, sia in ottica “turistica” sia per inquadramenti specifici del trasporto disabili sviluppata dalla Olmedo, azienda specializzata nell’allestimento di veicoli trasporto persone da oltre mezzo secolo e scelta da Fiat Professional come azienda partner per il Sia Guest 2009. Tra l’altro, proprio per i suoi contenuti tecnici e la modularità degli spazi interni, il nuovo Ducato Flex-Floor si presta particolarmente bene ad essere dotato di attrezzature speciali per la mobilità assistita come ancoraggi carrozzelle, selleria con cinture specifiche, sistemi di risalita delle carrozzelle, rivestimenti lavabili del vano passeggeri eccetera. Disponibile sia nella versione “Panorama” (passo medio di 3.450 mm) sia “Combinato” (passo lungo di 4.035 mm), il nuovo Ducato Flex-Floor vuole giocare un ruolo da protagonista nel segmento del Trasporto Persone fino a 9 posti, rispondendo con contenuti innovati ed esclusivi alle esigenze dei professionisti del settore: dai taxisti ai noleggiatori, dagli addetti al trasporto pubblico alle associazioni. All’esterno, l’esemplare esposto è identico al veicolo di normale produzione mentre, all’interno, propone quanto di meglio oggi disponibile nel campo dei dispositivi di imbarco/disimbarco delle carrozzelle. La realizzazione di questa particolare versione è stata affidata alla ditta Rolfi, un’azienda partner di Fiat Professional che opera nel settore degli allestimenti di veicoli dal 1964, specializzata nella mobilità agevolata per persone diversamente abili o anziane, in particolar modo progettando e realizzando allestimenti specifici per imbarco di carrozzelle a bordo di autoveicoli. Peculiarità del veicolo è l’impiego di un doppio sistema di abbassamento delle sospensioni posteriori, un contenuto innovativo che viene presentato in anteprima nazionale al Sia Guest 2009. Il nuovo sistema è frutto dell’adattamento della tecnologia sviluppata da Rolfi (dispositivo brevettato ed unico in Italia nella sua tipologia) e già utilizzata su alcune vetture destinate a persone con ridotte capacità motorie che necessitano di una carrozzella per gli spostamenti. Grazie a questa applicazione il nuovo Scudo assicura vantaggi importanti: dalla sicurezza alla grande altezza interna, dalla facilità di imbarco/disimbarco all’elevato numero di posti disponibili (6/7 passeggeri + 1 carrozzella). Rispetto alla versione di normale produzione, questo Scudo propone un’altezza interna maggiorata (circa 150 centimetri) che assicura sia un’ottima visibilità esterna sia possibilità di mantenere la testa eretta anche nella fase di imbarco della carrozzella. Inoltre, l’assenza di dispositivi di sollevamento interni garantisce un’ottima silenziosità nell’abitacolo e facilita un’eventuale uscita di emergenza. Il dispositivo funziona (carico e scarico ripetuto) anche in assenza di energia elettrica grazie anche ad un sistema supplementare di emergenza manuale. (ore 19:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply