Bologna – Giada Michetti, amministratore delegato di GL Events Italia, ha “raccontato” la ricetta della 34.ma edizione del Motor Show, che per sfuggire dalla crisi che rischiava di decretarne la fine, è ritornato alle sue origini.
L’automobile è vista come un momento di festa, di comunicazione, di partecipazione: dal sogno di possederla al momento della scelta, dall’acquisto all’uso. Il Motor Show in questa «edizione straordinaria» presenta i nuovi modelli già in commercio di Fiat, Alfa Romeo, Citroën, Bmw, Ford, Hyun­dai, Kia, Mercedes, Mini, Opel, Smart, Toyota e Suzuki. Fino agli italo-cinesi (con sede a Isernia) della DR Motors. Auto-novità che potranno es­sere non soltanto ammirate e toccate, ma anche provate. Il culmine sarà lo spettacolo di Valentino Rossi: da tre anni «il dottore» mancava dalla manifestazione. Vale si esibirà al volante della Ford Focus Wrc, nel Memorial Bottega.
Giancarlo Fisichella, ormai, non si stacca più dalla sua Ferrari, alla quale è dedicato un intero giorno, sabato 5 Dicembre: la Scuderia per eccellenza darà spettacolo puro, mostrando i pit-stop della Formula 1. Ma la Rossa dispiegherà tutta la sua potenza anche per le strade della città in una parata di storiche auto sportive, che percorrerà il circondario coinvolgendo quel pubblico che, forse, ai salone dell’automobile non ha mai messo piede. Protagoniste, tutte le eccellenze emiliano-romagnole dei grandi Marchi. Il biglietto d’ingresso è in linea con il nuovo spirito: 12 euro in prevendita, 15 alle casse. E cercando su Internet si trovano pacchetti che riuniscono l’ingresso, l’albergo e il ristorante. (ore 10:00)