Pechino – La Cina, che nel 2009 supererà gli Usa come primo mercato auto al mondo, in attesa di costruire auto sicure e di qualità fa shopping in Europa acquistando brand già affermati, come Geely che ha acquistato la Volvo in questi giorni e punta sulla rinnovata C30.
Il design è stato completamente aggiornato soprattutto nella parte anteriore con un frontale ora più massiccio per l’aumento delle dimensioni della calandra a nido d’ape e dei fari angolati. Ricca la dotazione di serie, soprattutto in termini di sicurezza: airbag laterali anteriori e ai finestrini laterali, sistema di protezione per il colpo di frusta, controllo di stabilità e trazione. Le motorizzazioni sono 4 a benzina (dalla 1.6 100 cv alla 2.5 da 230 cv) e 3 Diesel tra le quali spicca la 1.6 DRIVe con sistema “stop&start” che consente di percorrere 26,3 km/litro e soprattutto di arrivare ad emissioni di CO2 di soli 99 g/km. Prezzi a partire dai 18.950,00 euro della 1.6 benzina in versione Kinetic. Al prossimo Salone di Detroit, la C30 arriverà anche in versione elettrica da 150 km d’autonomia “sufficiente a garantire il 90% degli spostamenti in auto in Europa” precisano in Volvo. Le prime cinquanta C30 EV saranno destinate ad un test sperimentale della durata di due anni a partire dal 2011. (ore 13:25)