San Donato Milanese – Mini rivede interamente la gamma di motori a benzina di Clubman e Cabrio.
A partire dalla primavera i modelli soddisferanno gli standard sulle emissioni Euro 5 in Europa e ULEV negli Stati Uniti. Del tutto nuovo in gamma il modello Mini One Cabrio spinto da un motore quattro cilindri a basso consumo e dalle ridotte emissioni che sviluppa 98 cv. Modifiche mirate del sistema propulsivo valorizzano ulteriormente il rapporto tra prestazioni ed emissioni di CO2 in tutti i modelli Mini a benzina. La nuova linea Mini One Minimalism vanta, invece, i più bassi valori di emissioni di qualsiasi Mini a benzina, utilizzando una tecnologia motoristica ottimizzata, la rigenerazione dell’energia frenante, la funzione Auto Start Stop, l’indicatore del cambio marcia ed altre misure Minimalism per ottenere un valore di CO2 pari a 119 g/km. Il concetto comprende tutte le soluzioni tecnologiche dell’attuale gamma Mini che aiutano ad aumentare ulteriormente il divertimento di guida tipico del marchio ed allo stesso tempo a mantenere basse sia le emissioni di CO2 sia i consumi. Nei nuovi propulsori Mini a benzina, misure come la riduzione degli attriti e il miglioramento della gestione del calore nel motore hanno consentito ulteriori miglioramenti dell’efficienza. Oltre a questo, i motori sono ora serviti da una pompa dell’olio controllata elettronicamente attivata in funzione alle reali necessità e che – analogamente a quanto succede con il servosterzo elettromeccanico e alla pompa dell’acqua ulteriormente ottimizzata – assicura un utilizzo efficiente dell’energia. (ore 13:00)