Vicenza – E’ crisi anche per Dainese, e la controllata produttrice di caschi Agv, l’azienda vicentina fondata da Lino Dainese nel 1972, che fornisce, fra l’altro, l’abbigliamento sportivo del pluricampione del mondo Valentino Rossi.
L’impresa lascerà l’Italia e a Molvena, cittadina che ne ospita la sede resterà solo l’attività di Ricerca e Sviluppo e la produzione delle tute dedicate al mondo delle competizioni. Il resto verrà dirottato in Tunisia, nei due stabilimenti che attualmente contano 500 persone.
L’accordo siglato con i sindacati prevede la Cassa integrazione guadagni per 120 lavoratori, sui 250 circa attivi, che porterà ad un ridimensionamento definitivo del personale di 80 persone. Saranno utilizzati tutti gli ammortizzatori sociali possibili.
La riduzione del carico di lavoro di alcuni reparti a Molvena legati alla cucitura, alla confezione e al taglio delle pelli in questi ultimi tre anni è stata affrontata senza toccare i livelli occupazionali. La contrazione dei ricavi, secondo quanto riferiscono fonti sindacali, di circa un 25% per il 2009, dovrebbe subire ulteriori pressioni nel 2010. L’anno scorso il fatturato era a quota 105 milioni di euro, con un utile netto di soli 700mila euro a fronte di oltre 33 milioni di euro di indebitamento. (ore 11:02)