Roma – E’ stata posata la prima pietra del “Porto della concordia” che sorgerà a Fiumicino.
<<Rappresenta qualcosa che è stato lungamente atteso – ha detto il presidente del gruppo Acqua Marcia Francesco Bellavista Caltagirone – e in numeri rappresenta il più importante approdo del Mediterraneo. E’ uno sbocco di cui Roma ha necessità. Abbiamo l’ambizione che diventi il più importante d’Europa. Un investimento di quattrocento milioni di euro, quattro darsene principali, 1.445 posti barca; tremilaquattrocento posti auto e quattrocentosessanta box, un albergo, un centro congressi, ventisette mila metri quadrati divisi in spazi commerciali e residenziali e 80 mila metri quadrati di aree verdi. Il porto sarà operativo tra 40/42 mesi – ha detto Caltagirone – mentre per le opere a terra ci vorranno 18 mesi in più. In totale, ha concluso, cinque anni per completare tutta la struttura. Saranno circa duemila le persone occupate, compreso l’indotto, quando il nuovo porto turistico di Fiumicino sarà’ completato ed entrerà a pieno regime nel 2015. Per la sua costruzione saranno impiegati circa 650 addetti>>. (ore 12:00)