Torino – La Fiat “apre” a Termini Imerese, alemno stando a quanto scritto una lettera inviata dall’ad di Fiat Marchionne al ministro dello Sviluppo Economico Scajola in cui si legge: <<Il Lingotto ribadisce il proprio impegno a trovare una soluzione allo stabilimento siciliano quando questo cesserà la produzione di auto alla fine del 2011, anche nell’ipotesi di una riconversione nel settore dell’automotive>>.
Quanto al periodo che la Casa automobilistica torinese si appresta a vivere Marchionne ha dichiarato: <<Sarà un anno duro, ma la Fiat sarà capace di affrontarlo>>
Secondo Marchionne, nel 2010 saranno vendute in Italia un milione e 710 mila auto, con una riduzione totale di 350 mila veicoli. (ore 11:50)