Roma – I servizi telematici FleetBoard di Daimler compiono 10 anni. In questo arco di tempo ben 60.000 veicoli equipaggiati con il sistema FleetBoard e nel 2009, oltre 8.000 sono state le unità hardware vendute sottoscrivendo importanti accordi con società dei settori alimentare, edile e distributivo come, ad esempio, Edeka Rhein-Ruhr, Tesco UK e Hasenöhrl in Austria.
Le flotte, grazie a FleetBoard, possono migliorare le prestazioni in termini di redditività e compatibilità ambientale; solo nel 2009, i clienti che hanno scelto FleetBoard hanno potuto ridurre le emissioni di CO2 per un totale di 174.000 tonnellate. Le stime dimostrano che è possibile ottenere un risparmio sul carburante fino a 6.500 Euro ed una riduzione annuale delle emissioni di CO2 che può raggiungere i 6.000 kg per ogni veicolo. Dopo aver acquistato un sistema FleetBoard, il periodo necessario ad ammortizzarne il costo è di circa 10 mesi. I nuovi Clienti fanno registrare un risparmio medio del 7% sui consumi di carburante già nei primi 3 mesi grazie anche al training dedicato FleetBoard.
I vantaggi non si traducono solo in risparmio di carburante, ma anche nella riduzione dei costi di manutenzione e riparazione dei veicoli. Intervalli di manutenzione più lunghi, importante riduzione delle spese telefoniche anche per chi opera oltre i confini nazionali, ottimizzazione dei percorsi, gestione dei dati del tachigrafo (rilevamento continuo dei tempi di guida, scarico dalla carta conducente e della memoria di massa). Inoltre, ottimizzando lo stile di guida aumenta la sicurezza attiva; le aziende che utilizzano FleetBoard registrano, infatti, una sensibile riduzione del numero dei sinistri. (ore 10:40)