Torino – A Ginevra Lancia ripropone i suoi “pezzi forti” Delta, Ypsilon e Musa insieme ad alcune vetture Chrysler a suggello della recente alleanza.
Per la prima volta, quindi, i due Marchi si presentano uniti su un’area espositiva che è stata realizzata allontanandosi dagli schemi tradizionali per proporre una nuova concezione di stand dai toni più simbolici.
Nasce quindi un allestimento unico dove la citazione grafica del gioco del puzzle si unisce a toni e vezzi del fashion più contemporaneo. Ecco allora l’imponente parete di sfondo scaturire dal perfetto incastro di enormi tessere su cui spiccano immagini dei due brand, una fusione simbolica tra Lancia e Chrysler all’insegna dei valori che li accomunano: dall’eleganza all’innovazione tecnologica, dalla storia secolare alla volontà di eccellere in futuro. Anche i pavimenti dello stand riprendono il tema del puzzle come espressione dell’unione tra i due marchi come dimostrano anche le due grandi pedane, a forma di tessera, che ospitano da una parte due Lancia Delta e dall’altra parte due Chrysler 300C. In questo contesto il visitatore diviene elemento fondamentale della composizione: infatti, grazie ad un gioco di specchi e telecamere, le immagini del pubblico si “trasformano” in tessere che vanno a completare il puzzle dello stand.
A Ginevra è protagonista la nuova Ypsilon “ELLE”, una serie speciale nata dalla collaborazione tra il brand e il marchio ELLE, un emblema di femminilità e modernità che crea e impone per ogni stagione un vasto assortimento di capi di abbigliamento e accessori per le donne. Prodotta in edizione limitata e commercializzata nei principali mercati europei, l’esemplare esposto propone propulsore 1.2 da 60 cv e carrozzeria bicolore (nero/bianco opaco). 
Riflettori puntati anche su una showcar di Lancia Musa presentata in anteprima mondiale che, da una parte, prende ispirazione dal mondo dell’alta gioielleria; dall’altra parte, rende omaggio all’atmosfera del recente spot pubblicitario dedicato al modello che vedeva protagonista Audrey Hepburn, icona immortale di eleganza e bellezza.
La vettura esposta è una concept car che anticipa una serie speciale che sarà commercializzata nei principali mercati europei nella seconda metà del 2010. Inoltre, con la nuova versione entra nella gamma Musa l’inedito 1.3 Multijet II da 95 cv (Euro5) abbinato al sistema “Start&Stop”, che consente di abbattere consumi ed emissioni sul ciclo combinato fino a 114g/km (109 g/km con cambio robotizzato) collocando Musa in posizione di leader nel segmento dei monovolume. Una novità che conferma la costante attenzione di Lancia Automobiles alle tematiche ambientali attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni concrete e alla portata di tutti sintetizzabile nel claim “L’ambiente è un lusso che vogliamo permetterci”.
Accanto a questi esemplari originali non poteva certo mancare Lancia Delta che al Salone è presente con una nuova serie speciale dove il tetto nero lucido è abbinato ad una carrozzeria nera opaca: è la prima automobile, prodotta in serie, a vantare questa esclusiva verniciatura denominata “Hard Black”. Equipaggiata con il propulsore 1.8 Di TurboJet da 200 cv e cambio automatico Sportronic, la vettura esposta a Ginevra propone alcuni interventi interni che “esplorano” future soluzioni estetiche come la plancia beige e la consolle centrale con trattamenti di pregio e nuove combinazioni cromatiche.
Conclude l’esposizione Lancia una Delta Platino equipaggiata con il 1.6 Multijet da 120 cv, con DPF di serie, abbinato al cambio automatico Selectronic. Contraddistinta da una carrozzeria bicolore (bianca con tetto nero opaco) e dagli interni in pelle Frau, questo esemplare propone il caratteristico sedile posteriore finora esclusivo dell’allestimento Executive. Infatti, da oggi anche le versioni Oro e Platino di Lancia Delta potranno offrire questi avvolgenti e confortevoli sedili che assicurano la stessa comodità di una poltrona business di un volo intercontinentale, oltre ad avere una seduta arretrata che lascia molto spazio per le gambe, una comodità nei viaggi lunghi. Dunque, questo esclusivo trattamento della zona posteriore di Lancia Delta si conferma una reale alternativa, moderna e nello spirito dei tempi, ad ammiraglie con dimensioni, pesi, consumi e prezzi ben superiori.
Inoltre, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’allestimento di alcuni totem personalizzati sullo  stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di Fga Capital, società finanziaria (joint venture Fiat Group Automobiles e Crédit Agricole) specializzata nel settore automobilistico. La società, che si pone al fianco di importanti case automobilistiche, è operativa in Italia ed Europa con un’unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Group Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.
Lo stand Lancia ospiterà infine uno specifico corner dedicato alla crescente collaborazione tra Lancia e Magneti Marelli e ai contenuti tecnologici realizzati per i modelli Lancia: il Reactive Suspension System, i proiettori bixeno autoadattativi (Adaptive Xenon Light), il navigatore satellitare integrato (Instant Nav), il cambio robotizzato (Selectronic) e il sistema Blue&Me, frutto della collaborazione tra Fiat Group Automobiles, Magneti Marelli e Microsoft, che offre le funzioni di “telefono vivavoce” e “music player”. (ore 12:00)