Bruxelles – E’ stato inaugurata a Bruxelles l’installazione dei pannelli solari sul tetto del Toyota Parts Centre Europe (TPCE). Alla cerimonia hanno preso parte Tadashi Arashima, presidente e amministratore delegato di Toyota Motor Europe (TME), insieme al ministro Fiammingo dell’Energia Van den Bossche. Con una copertura di 80.000 mq, questa rappresenta la più grande installazione di pannelli fotovoltaici a film sottile dell’intero Belgio, con un investimento totale superiore ai 7 milioni di Euro, in grado di produrre tra il 15 e il 20% del fabbisogno annuale di elettricità dell’impianto. Come risultato, il TPCE vedrà una consistente riduzione delle proprie emissioni di CO2 oltre a un significativo risparmio sulla bolletta dell’elettricità.
Grazie alla stretta collaborazione con la Blue Planet Solar NV, il partner che ha finanziato, costruito e che andrà a effettuare l’installazione a energia solare, TME ha reso possibile il montaggio di 12,800 pannelli su un tetto di 80,000 m². Con un rifornimento massimo di energia pari a 1.84 MW, questi pannelli saranno capaci di produrre 1,620 MWh all’anno. Ci si aspetta quindi un risparmio di CO2 pari a circa 1,700 tonnellate all’anno.
L’approccio Toyota alle proprie attività ambientali è di natura olistica. L’impegno posto nel raggiungimento dello sviluppo sostenibile rappresenta la pietra miliare dei Principi Guida del gruppo Toyota. Questi principi condizionano tutti gli aspetti delle attività dell’azienda. La risposta del TPCE alle sfide ambientali ha avuto inizio nel 2001 con l’implementazione dello standard ISO 14001, e da allora è andata avanti senza interruzione. (ore 18:57)