Monaco – Ad un primo sguardo, non sempre si riesce a distinguere un veicolo blindato, eppure in caso di pericolo la differenza da una vettura di serie, seppur invisibile, può salvare la vita. I modelli con protezione integrata Guard sono progettati per resistere, a seconda delle esigenze e della classe di resistenza, a proiettili di revolver e fucili, ma anche a colpi esplosi da armi militari, nonché a determinati tipi di bombe a mano ed esplosivi. Al tempo stesso, le vetture blindate con la Stella offrono ai propri passeggeri come, ad esempio, politici, diplomatici, top manager ed importanti personalità, il massimo del comfort e nell’utilizzo quotidiano.
<<La mostra temporanea che si terrà al Mercedes-Benz Center evidenzia chiaramente come il marchio Mercedes-Benz, grazie alla moderna tecnologia dei veicoli con protezione integrata Guard, garantisca una protezione completa, offrendo al tempo stesso un’eccellente dinamica di guida – ha dichiarato Stefan L. Randak, amministratore delegato di Mercedes-Benz Milano – Osservando i numerosi veicoli esposti, i tanti clienti ed appassionati potranno scoprire l’importante ruolo svolto da Mercedes-Benz nell’ambito della protezione personale>>.
Come un veicolo possa rivelarsi un’affidabile “guardia del corpo”, lo svela, in questa mostra, la S 600 Guard ad alta protezione; soddisfa i requisiti previsti dallo standard europeo B4 e, inoltre, offre ai propri passeggeri una protezione contro proiettili di revolver di grosso calibro. La S 600 Guard con massima protezione, attuale ammiraglia della serie Guard di Mercedes-Benz, grazie agli elementi di protezione integrati di fabbrica, offre ai propri Clienti una particolare protezione contro attentati ed altri atti criminali, conformemente allo standard europeo B6/B7.
In linea con la filosofia Guard, i veicoli sono “ospitati” in grandi cubi di vetro che trasmettono al visitatore un rassicurante senso di protezione. Osservando gli altri oggetti esposti come, ad esempio, una sezione della porta del conducente di una E-Guard con alta protezione, o toccando con mano un vetro di sicurezza colpito da un proiettile, i visitatori potranno sperimentare in prima persona il reale significato della parola “protezione”. (ore 13:00)