Monaco – A soli due mesi dal lancio le immatricolazioni mensili di Opel Astra sono più che raddoppiate. Oltre la metà delle vetture immatricolate sono equipaggiate con motorizzazione Diesel. Notevole il successo del 1.7 CDTI da 110cv Euro5 con FAP di serie, caratterizzato da un consumo combinato al di sotto dei 5 l/100km e da emissioni pari a 125 g/km. Tra i benzina, un forte riscontro è ottenuto dal 1.4ECOTEC da 100cv, motore più efficiente nella sua categoria, grazie ai consumi contenuti e ad emissioni di CO2 che si attestano sui 129 g/km. L’efficienza dei propulsori benzina Opel ha permesso alla gamma benzina di esprimere una quota di mercato ben superiore al segmento (32% vs. 23%). Cresce anche il favore dei consumatori nei confronti della versione Cosmo S, scelta nel 15% degli ordini. Questo allestimento è dotato di serie dell’innovativo Flex Ride, sistema elettronico di gestione del telaio il quale interviene costantemente sulla regolazione di ammortizzatori, sterzo, ESPPlus e risposta dell’acceleratore, al fine di ottimizzare il comportamento del veicolo, adattandolo attraverso le due modalità selezionabili, Sport o Tour, oltre alla impostazione Standard. In questo trimestre Nuova Astra è riuscita a guadagnare importanti quote di segmento raggiungendo la seconda posizione nelle vendite a clienti privati nei mercati benzina e diesel, cioè al netto del mercato GPL nel quale Astra compete solo con la versione GPL Tech della precedente generazione. (ore 13:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply