Milano – Ecopatente, progetto promosso da Legambiente in collaborazione con Confedertaai (Confederazione Titolari Autoscuole Agenzie d’Italia) e con il contributo di importanti partner come Fiat, Magneti Marelli, Bosch, Eni ed è organizzato da CAA Group, si è concluso con la nomina del vincitore.
Da Ottobre 2009 a Febbraio 2010 più di 11.000 patentandi hanno scelto di intraprendere il percorso formativo e, dopo aver superato l’ eco questionario, hanno ottenuto l’Ecopatente. 
Con l’obiettivo di incentivare e premiare i comportamenti rispettosi dell’ambiente, Fiat ha inoltre messo in palio una Fiat 500 da sorteggiare tra tutti gli “Ecopatentati”.
La fortunata vincitrice del concorso è stata Mariangela De Francesco di Alvignanello (CE) che frequenta l’ Autoscuola Giancarlo di Telese Terme (BN).
All’Autoscuola frequentata dalla vincitrice è andata invece in premio una Punto Evo Natural Power alimentata a metano.
La cerimonia di consegna chiavi delle auto ai vincitori è avvenuta martedì 27 Aprile presso la Concessionaria Fiat Amica di Caserta. Una “Ecoguidatrice” che avrà l’opportunità di guidare una delle auto con le emissioni più basse della categoria. La sua Fiat 500 è infatti equipaggiata con le più moderne tecnologie per la riduzione dell’impatto ambientale come la trasmissione meccanica robotizzata Dualogic che permette di automatizzare il cambio manuale, grazie ad una centralina elettronica di controllo e a un sistema di attuazione idraulico, e di coniugare, con l’eliminazione del pedale della frizione, facilità di guida nel traffico urbano e riduzione nei consumi e il sistema Start&Stop che permette di ridurre consumi ed emissioni gestendo lo spegnimento automatico del motore ad auto ferma e la successiva riaccensione.
Questo evento di premiazione arriva al termine di un percorso di grande successo. Il bilancio della prima edizione è infatti molto positivo: 700 le autoscuole registrate, con le scuole guida delle regioni del Nord in pole position (33,07% sul totale), seguite da quelle delle Isole – Sicilia e Sardegna – (26,74%) e del Centro (24,53%), per finire con il Sud d’Italia (15,66).
Diverso l’andamento per ciò che riguarda l’effettivo rilascio di Ecopatenti ai ragazzi che mostra un risultato trasversale che coinvolge tutta l’Italia senza distinzione geografica, come confermato dall’EcoTop Ten, la classifica verde delle autoscuole che, sulla base del numero di Ecopatenti rilasciate in valore assoluto, misura l’impegno delle prime 10 nel promuovere e divulgare l’importanza di una condotta di guida responsabile nei confronti dell’ambiente (vedi tabella EcoTop). (ore 17:30)