Roma – L’aumento del costo dei carburanti colpisce tutti, anche le low cost del trasporto aereo, piccole o grandi che siano. E’ così che EasyJet si trova costretta ad annoverare nel suo bilancio anche il maggior costo del combustibile che incide sulle perdite nonostante un buon aumento dei ricavi. La compagnia britannica registra nei primi sei mesi dell’esercizio, al 31 Marzo, perdite ante imposte per 57,5 milioni di sterline, triplicate rispetto ai 17,1 milioni della prima metà dell’esercizio precedente. I ricavi totali salgono a 892,2 milioni di sterline (dai 719 del primo semestre dell’esercizio. (ore 11:00)