Bologna – Tre vetture alimentate a metano sono state protagoniste della Dakar 2011, avendo concluso la durissima gara ottenendo un secondo ed un terzo posto nella classifica dei veicoli ecologici e dal 25mo, al 30mo ed al 47mo posto della classifica generale. La notizia è resa nota nel nostro Paese dall’Osservatorio Metanauto (struttura di ricerca sul metano per autotrazione), dalla rivista Metauto Magazine e dal sito www.metauto.it.
Ad organizzare la presenza dei veicoli a metano che hanno partecipato a questa durissima competizione è stato il team cileno Autogasco, sponsorizzato dalla compagnia di  distribuzione di gas Gasco con l’obiettivo di dimostrare che il metano può essere usato anche nei veicoli che hanno bisogno di elevate prestazioni e di standard di sicurezza particolarmente sviluppati. A disposizione della squadra cilena tre auto: due Toyota FJ Cruiser, con motore V6 da 4.000 cc a doppia alimentazione (benzina e metano), con un’autonomia totale di 900 chilometri ed una Toyota Prado con motore V6 da 4.000 cc a doppia alimentazione (benzina e metano), con un’autonomia totale di 900 chilometri. A guidare queste auto alcuni tra i migliori piloti cileni: la coppia Jorge Latrach – Juan Pablo Latrach, che si è classificata al 25mo posto della classifica generale; la coppia Fernando Leon – Alvaro Leon, che si è classificata al 30° posto della classifica generale; la coppia Ignacio Casale-Nicolas Prohens, che si è classificata al 47mo posto della classifica generale. (ore 19:45)