Opera – Due differenti step di potenziamento per esaltare al massimo l’esuberanza del V10 della RS6: ecco cosa hanno sviluppato i tecnici della Romeo Ferraris dopo aver studiato a fondo il 10 cilindri Audi accreditato di ben 580 cavalli e 650 Nm di coppia massima. Il primo step prevede l’installazione di due filtri d’aria sportivi e l’aggiornamento della centralina con una mappatura che incrementa sensibilmente le prestazioni, con ben 51 cavalli e 110 Nm di coppia in più a disposizione. Se il primo step rappresenta già un risultato fenomenale, è solo con lo Step 2 (+140 cv, +200 Nm) che la vettura tedesca supera i 330 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in soli 3”8. Il risultato è stato ottenuto ottimizzando la mappatura delle due centraline (una per bancata) e intervenendo in maniera radicale sulla linea di scarico. Il centrale è stato sostituito da un componente ad alte prestazioni abbinato a due catalizzatori metallici da 200 celle e i precatalizzatori sono stati eliminati. Come optional è possibile completare l’impianto di scarico con i due terminali destro e sinistro in acciaio inox. A perfezionare il kit, un impianto frenante anteriore Brembo con dischi maggiorati da 405 mm di diametro e 34 mm di spessore, sui quali agiscono le pinze di serie con pastiglie Brembo HP1000 in una speciale mescola ad alte prestazioni. Oltre all’elaborazione meccanica, il programma di personalizzazione studiato per l’Audi RS6 dalla Romeo Ferraris permette di attingere a un ampio catalogo di pellicole speciali dalle trame uniche (grigio spazzolato, carbonio, pelle, legno, effetto satinato opaco e colori pantone) per rivestire (e proteggere) la carrozzeria e a pregiati materiali per rendere ancora più eleganti gli interni della vettura tedesca. (ore 10:30)