Verona – Nel mese che segna l’inizio della stagione dopo la pausa invernale, la Škoda afferma ancora una volta il proprio ruolo di “Motore del ciclismo” rinnovando la
partecipazione all’evento per eccellenza delle due ruote “in rosa”. 18 squadre e 144 atlete italiane e internazionali, sono numeri sufficienti per comprendere la grande importanza di questa corsa, e dove c’è un evento ciclistico di valore la Casa ceca non può mancare. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, la Škoda ha quindi deciso di ritornare in
gara con le ragazze del Giro d’Italia femminile fornendo una flotta di 14 auto che saranno
in uso allo staff organizzativo. Sono tre i modelli scelti tra le proposte della gamma Škoda: il SUV compatto Yeti, che fa della versatilità uno dei propri punti di forza; la bestseller Octavia Wagon, auto caratterizzata dalla grande spaziosità interna, particolarmente adatta per le famiglie e il tempo libero; l’ammiraglia Superb nella versione Wagon, una compagna eccezionale per i lunghi viaggi grazie a caratteristiche come la grande disponibilità di spazio, la silenziosità e la comodità dei sedili. In occasione della tappa del 5 luglio, che si svolgerà proprio a Verona dove c’è la Sede di Škoda Italia, è prevista una serie di attività e iniziative collaterali con il coinvolgimento del pubblico e di tutti gli appassionati del mondo del ciclismo. (ore 20:30)