Stoccarda – Anche se i prototipi del nuovo Mercedes-Benz Actros sono ancora in fase di test, è stata già pianificata l’introduzione sul mercato italiano per la fine del 2011. Destinato a raccogliere la prestigiosa eredità del bestseller con la Stella ed a rinnovarne il successo, il nuovo Actros assicura maggiore redditività, dinamica di marcia e comfort per gli autisti. L’offerta delle cabine di guida è stata totalmente rinnovata ed oggi sono disponibili ben sette versioni base. L’inedito e incisivo design del nuovo Actros si intuisce già dai prototipi camuffati e si caratterizza per i raffinati accorgimenti aerodinamici. Dimensioni esterne generose riservano ampio spazio alla postazione di lavoro, alla zona giorno e alla zona letto dell’autista. Sotto la cabina troviamo i motori Mercedes-Benz della new engine generation di Mann­heim, appena presentati. I propulsori sono disponibili in quattro livelli di potenza da 310 a 375 kW con un range di coppia massima che varia da 2.100 a 2.500 Nm. Grazie a tecnologie avanzate che includono l’esclusivo sistema di iniezione X-Pulse, ricircolo dei gas di scarico, post-trattamento delle emissioni tramite la tecnologia diesel BlueTec e filtro antiparticolato, questi motori sono i primi in Europa a soddisfare i valori limite che entreranno in vigore dal 2014 in base alla normativa Euro VI. Negli ultimi sette anni, i nuovi autocarri Mercedes-Benz Actros sono stati oggetto di severe sperimentazioni ed estenuanti test, passando dal caldo estremo della Sierra Nevada al freddo glaciale dei test invernali al Circolo Polare Artico. (ore 09:15)