Roma – Sicurezza, ecologia, innovazione, miglioramento continuo, massima soddisfazione dei clienti. Sono stati questi gli obiettivi di Chevrolet quando ha iniziato a lavorare sulla nuova Orlando 1.8 GPL.  Per questo motivo  la progettazione,  lo sviluppo e la produzione sono stati realizzati in collaborazione con gli ingegneri della General Motors. Nel 2007 Chevrolet, è stata la prima casa in Italia a lanciare il GPL omologato di primo impianto. Anche se dopo l’interruzione degli incentivi la propensione all’acquisto di vetture a GPL si è ridimensionata fortemente, la doppia alimentazione rimane un’offerta valida per i seguenti motivi : bassi costi di esercizio; ecologia (CO2 ridotto, zero polveri sottili); mobilità garantita (no blocchi traffico); autonomia estesa di oltre 1200 km (doppio serbatoio); sicurezza (attiva e passiva). Le Orlando MY 2012 offriranno inoltre un arricchimento delle dotazioni di serie, senza variazioni di listino: alzacristalli elettrici anteriori con apertura e chiusura “one touch”,  rete ferma bagagli sulla versione LT, sistema di aggiornamento navigatore tramite SD card, cambio automatico a 6 rapporti sul 1.8 benzina. (ore 15:30)