Roma – A sei anni dall’ entrata in vigore della patente a punti, il Governo ha ora allo studio una revisione del codice della strada.
<<A settembre – ha detto il sottosegretario alle Infrastrutture, Bartolomeo Giachino con delega alla sicurezza stradale – daremo avvio a un tavolo sul nuovo codice della strada, ci saranno maggiori controlli e norme più severe>>. La stretta dovrebbe riguardare innanzitutto limiti di velocità, uso improprio del telefonino, minicar e più severi esami per patente e recupero punti.  (ore 15:00)