Torino – L'esclusivo piede Suzuki racchiude in se tutte le ultime innovazioni tecnologiche sviluppate in ambito idrodinamico: il suo punto di forza è la resistenza minima all’avanzamento in acqua. L’obiettivo degli ingegneri Suzuki è stato quello di migliorare la pressione dei flussi sull’elica aumentandone, così, le prestazioni Il risultato è una maggiore efficienza e stabilità della parte immersa, al quale si aggiunge la riduzione degli attriti. La riprogettazione del piede ha permesso l’introduzione di due nuove prese d’acqua supplementari operanti nella parte più bassa, quindi, con un totale di 4 prese d’acqua, due per ogni lato, si è ottenuto un notevole incremento della capacità di raffreddamento totale del motore.

NO COMMENTS

Leave a Reply