Parigi – Renault e le organizzazioni sindacali francesi (CFDT, CFE-CGC, CGT e FO) hanno rinnovato l’accordo in favore dei portatori di handicap lo scorso luglio e recentemente l’accordo ha ricevuto l’approvazione delle Direccte.
L’accordo, della durata di 3 anni, prevede l’aumento dei contributi finanziari e del numero di beneficiari, corsi di formazione per i manager e l’incentivazione dei programmi di lavoro protetto. Con un budget annuale destinato ai portatori di handicap di oltre 4 milioni di euro e un tasso d’occupazione globale dell’8,33%, Renault supera l’obbligo imposto dalla legge francese, fissato al 6%.