Berlino – Il settimanale tedesco Spiegel ha rivelato che per la prima volta nella storia di Daimler il presidente del consiglio direttivo Dieter Zetsche ha dichiarato di non escludere il ricorso ai licenziamenti per uscire dalla crisi. Davanti agli azionisti, in assemblea generale, Zetsche ha annunciato pesanti tagli anche nell’ambito del personale,e ha ammesso di aver commesso degli errori.
<<Per evitare questo passo estremo – ha detto – rafforzeremo le nostre misure anche in altri campi>>. (ore 17:00)