Torino – Secondo indiscrezioni (non confermate) pubblicate da alcuni organi della stampa italiana, a Torino si lavorerebbe da mesi in gran segreto “per realizzare un inedito sistema ibrido”. Nato per le piccole di Fiat, in particolare per la 500 e la futura Topolino il sistema ibrido può essere, però, adottato anche per numerosi modelli di classe media, producibili sia in Italia sia negli Stati Uniti, avvalorando le potenzialità tecnologiche del gruppo guidato da Sergio Marchionne nei piccoli propulsori a basso consumo. (ore 16:45)