Già collaudato sui motori 3.0 V6 benzina sovralimentati, il sistema di trazione integrale (AWD) con torque on demand della nuova XF sarà offerto per la prima volta con il motore 2.0 diesel quattro cilindri. Con questo sistema, in condizioni di guida normali tutta la coppia motrice viene inviata al retrotreno. La gestione di quando e quanta coppia debba essere trasferita all’anteriore è affidata all’Intelligent Driveline Dynamics (IDD), una tecnologia progettata, sviluppata e calibrata interamente in-house che valuta continuamente l’attrito tra gli pneumatici e la superficie stradale e anche la quantità di aderenza sfruttata su ogni zona di contatto del pneumatico.

Utilizzato per la prima volta sulla F-TYPE, l’IDD è integrato nel ripartitore e può applicare strategie di controllo predittive e pre-attive, così come un controllo reattivo. È anche collegato in rete con il Dynamic Stability Control (DSC), con il sistema di distribuzione della coppia e con il Jaguar Drive Control.

La gamma Jaguar XF Model Year 2017 in Italia sarà composta da: 2.0 diesel 163 cv trazione posteriore con cambio manuale o automatico, 2.0 diesel 180 cv trazione posteriore con cambio manuale o automatico, oppure trazione AWD con cambio automatico, 3.0 diesel 300 cv trazione posteriore con cambio automatico, 3.0 benzina 340 cv trazione posteriore o AWD con cambio automatico, 3.0 benzina 380 cv trazione posteriore o AWD con cambio automatico.

Per la XF con trazione integrale AWD, la tecnologia Adaptive Surface Response (AdSR) è in grado di replicare le modalità “pioggia”, “ghiaccio” e “neve” e ottimizzare la mappatura dell’acceleratore, del cambio automatico e del sistema DSC a seconda del tipo di superficie stradale. Sviluppato a partire dalla tecnologia Terrain Response di Jaguar Land Rover, l’AdSR assicura che il veicolo sia configurato per sfruttare appieno la trazione disponibile, migliorando la sicurezza anche nelle condizioni più difficili.

Jag_XF_17MY_Location_Image_120116_04_(125187)