In occasione del suo rientro ufficiale nel Campionato monomarca 2016, Mini propone una serie speciale in tiratura limitata di soli 35 esemplari, la John Cooper Works Challenge Edition, che sarà in concessionaria a partire dalla seconda metà di maggio.

Questa nuova limited edition è la Mini più potente di sempre, grazie a 231 cv e 320 Nm di coppia che valgono uno 0-100 km/h in soli 6,1 secondi (con cambio automatico sportivo) e una velocità massima di 246 km/h.

L’impianto frenante è Brembo, l’assetto racing e grazie a un rapporto peso/potenza di 5,5 kg/cv la Mini John Cooper Works Challenge Edition è un’autentica sportiva purosangue. Lo conferma il look personalizzato: colorazione Rebel Green con tetto rosso a contrasto, calandra anteriore black e cornici decorative per i gruppi ottici in nero lucido.

Si notano poi i dettagli sportivi in rosso che delineano i paraurti anteriori e posteriori, la classica Union Jack sul tetto ripensata in tonalità rosso su rosso in negativo e il numero progressivo sulla portiera lato guidatore che rende ogni vettura davvero unica.

Gli interni sono in pelle con sedili sportivi John Cooper Works e a ricordare il numero progressivo della propria vettura ci pensa la targhetta in alluminio spazzolato posizionata sulla plancia lato passeggero. I numeri vanno da 01 a 37, saltando per scaramanzia il 13 e il 17, mentre la “numero 00” rimarrà di proprietà di Mini Italia.

Le personalizzazioni tecniche prevedono il sistema di scarico con valvola a farfalla John Cooper Works Pro con comando Bluetooth 4.0 per cambiare il “tono” acustico attraverso le modalità Sport e Track. La modalità Sport è omologata per l’uso su strada, mentre la regolazione Track è pensata per l’impiego in circuito.