Attesa e molto “chiacchierata”, la Z900RS è una moto
 dallo stile classico con tanti riferimenti alla Z1, modello che non è solo una delle icone della storia 
Kawasaki ma di tutto il mondo delle due ruote. Contrassegnata dalla sigla RS (“Retro Sport”), riprende in parte il 4 cilindri raffreddato a liquido montato sulla Z900. I 900 cc richiamano la Z1 del 1972, mentre sono nuovi il telaio e le caratteristiche del motore. Equipaggiata con fari e indicatori full Led e cerchi dal design classico, il sound è stato studiato a fondo sfruttando le frequenze sonore e altri dettagli.

La Kawasaki Z900RS debutterà in tre diverse combinazioni di colori: un evocativo omaggio alla Z1, un classico nero con dettagli dorati e argentati e un più moderno verde impreziosito da loghi “900” sui pannelli laterali. La Z900RS ha fatto il suo debutto al Tokyo Motor Show, ma per conoscere altri dettagli e i prezzi bisognerà attendere il suo debutto europeo a Eicma 2017.

Kawasaki Ninja 400

Il mercato delle moto 400 cc è 
in forte sviluppo in Asia e in 
America, e non è da escludere che il trend si trasferisca anche in Europa. Proprio per questo, Kawasaki ha presentato la Ninja 400. Nonostante la differenza con la Ninja 300 sia solamente di 100 cc, l’aumentata capacità è solo uno degli upgrade del nuovo modello: più potenza e coppia, migliore stabilità del telaio e novità nel reparto sospensioni completano il pacchetto.

Come il modello più piccolo, la “sorella maggiore” non è caratterizzata solo da performance di rilievo, ma è stata sviluppata per offrire anche una guida facile e poco impegnativa, grazie soprattutto all’ottimizzazione dei pesi. Prendendo ispirazione dalla possente Ninja ZX­10R, la Ninja 400 ha forme che richiamano lo stile della Ninja H2. Un design moderno, posizione di guida più comoda e i colori del Kawasaki Racing Team completano il pacchetto estetico della versione 400. Anche per lei, i prezzi verranno svelati a Eicma 2017.