La cura dei pneumatici punto di partenza delle nostre “Vacanze Sicure”

Torna sulle strade italiane per il dodicesimo anno la campagna organizzata dalla Polizia Stradale in collaborazione con Assogomma e Federpneus. Uso di pneumatici omologati, corretta manutenzione e ricambio stagionale i temi principali della campagna al via il 15 maggio con durata fino al 15 giugno.

"Vacanze Sicure"

Avere la consapevolezza che il pneumatico, unico punto di contatto tra un veicolo e il suolo, è un elemento determinante per circolare in tutta sicurezza sulle nostre strade e autostrade è stata la base concettuale della ormai storica iniziativa di sensibilizzazione alla guida responsabile: “Vacanze Sicure“, campagna di sicurezza stradale presentata nella mattinata di ieri a Roma dal direttore del servizio Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, e dal direttore di Assogomma, Fabio Bertolotti.

Giunta alla sua dodicesima edizione, in virtù della costante collaborazione tra il Ministero dell’Interno, il  Servizio di Polizia Stradale e le Associazioni dei Produttori e dei Rivenditori di pneumatici, l’operazione “Vacanze Sicure 2015” prevede dei controlli mirati da parte della Polizia Stradale riguardanti lo stato di usura e l’omologazione dei nostri pneumatici. Le regioni coinvolte dai controlli in questa edizione saranno:  Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Liguria.

Da nord a sud quindi, passando per le grandi direttrici del traffico nazionale come l’Adriatico e il Tirreno, la campagna “Vacanze Sicure 2015” metterà in atto circa 10.000 controlli sulle vetture che circoleranno o transiteranno in queste regioni.

Dal 15 maggio al 15 giugno verranno controllati principalmente lo stato di usura dei pneumatici, la rispondenza alle caratteristiche riportate sulla carta di circolazione del veicolo e l’omologazione delle gomme.

“Il corretto equipaggiamento del veicolo costituisce il primo passo per un viaggio sicuro, l’obiettivo è quello di accrescere la consapevolezza degli utenti della strada relativamente al corretto uso e manutenzione degli pneumatici per prevenire gravi rischi per la sicurezza”, Fabio Bertolotti, direttore Assogomma.

Il direttore di Assogomma ha inoltre rammentato nel corso della conferenza stampa l’importanza di equipaggiare il proprio veicolo con pneumatici idonei al periodo stagionale, cioè pneumatici invernali in inverno e pneumatici estivi in estate, ovviamente opportunamente controllati dal gommista di fiducia. Così facendo, non soltanto si circola in tutta sicurezza ma si ottimizzano anche i consumi di carburante e dei pneumatici stessi.

“E’ opportuno provvedere al cambio stagionale perché alle temperature tipicamente estive che arrivano a superare i 40° di temperatura esterna e i 50° o più dell’asfalto, un pneumatico invernale, su fondo asciutto, può allungare la frenata rispetto a un estivo di quasi il 20%”, Fabio Bertolotti.

Nel corso di questi anni tutto lo stivale è già stato interessato dai controlli. L’edizione 2015 di “Vacanze Sicure“ rappresenterà quindi un’importante occasione per verificare come è cambiato nel corso di questo decennio l’approccio degli automobilisti italiani nei confronti delle “scarpe” della propria auto. Propedeutico ai controlli, nel corso della conferenza stampa è stato evidenziato come nelle prossime settimane si terrà anche un corso tecnico monografico di approfondimento sugli pneumatici, organizzato da Assogomma, a cui parteciperanno circa 300 agenti della Polizia Stradale.

Le tematiche trattate saranno varie, in particolar modo le marcature sul fianco degli pneumatici, soprattutto quelle riferite all’omologazione e ai pneumatici invernali, senza dimenticare le ultime novità in materia di circolari esplicative. Da oltre 10 anni i controlli della Polizia Stradale hanno infatti evidenziato che in Italia sono oltre il 10% le auto che circolano con pneumatici fuori legge perché lisci, danneggiati visibilmente, non conformi alla carta di circolazione o non omologati.  È quindi importante formare il personale affinché non si sottovaluti l’importanza della manutenzione del veicolo di cui i pneumatici sono certamente un elemento strategico per la sicurezza.

Con un parco auto sempre più vecchio in Italia, se pensiamo che oltre il 40% delle auto presenti ha più di 10 anni, la manutenzione assume un ruolo fondamentale per la sicurezza, evitando quindi comportamenti scellerati come l’uso di pneumatici lisci o addirittura non controllati da un’Autorità competente preposta, cioè non omologati, gesto di irresponsabilità che può mettere a repentaglio non soltanto la nostra vita ma anche quella degli altri.