La Hyundai Ioniq EV è l’auto più efficiente in termini di costi di gestione fra tutti i modelli attualmente disponibili in Europa.Per le meno, secondo i risultati di Sust-It, portale indipendente che analizza l’efficienza energetica dei vari prodotti sul mercato, in base ai costi e alle emissioni di CO2. La prima elettrica di Hyundai, con un’autonomia dichiarata di 280 km, si è classificata in vetta alla lista dei 66.650 modelli presi in esame grazie a un’efficienza energetica di 47,38 grammi di CO2 per kg, guadagnando così il titolo di migliore auto per costi di gestione con appena 0,02 euro al km (385,49 euro in un anno).

Lo studio ha analizzato il costo di gestione delle auto in base alla quantità di energia utilizzata e di CO2 prodotta ipotizzando una percorrenza annuale di 12.000 miglia (oltre 19.000 km). Per i veicoli elettrici, Sust-It ha preso in considerazione le emissioni di anidride carbonica prodotte per generare l’energia elettrica utilizzata durante un ciclo completo di ricarica.

La Ioniq EV si distinta in più di un’occasione per l’elevato livello di efficienza. Ne è un esempio recente l’EcoTest ADAC svolto nel 2017. La più grande associazione automobilistica tedesca ha testato 105 veicoli con diverse motorizzazioni, valutandone l’eco-compatibilità, e la Ioniq elettrica è stata una delle cinque vetture a ottenere le 5 stelle, con un’efficienza energetica media di 14,7 kWh per 100 km.