Mercedes è pronta a lanciare la nuova generazione della Classe G, un modello nato come mezzo militare che col tempo è diventato un’icona dell’offroad, oggi unico modello assieme alla Jeep Wrangler – dopo la “scomparsa” del Land Rover Defender – a mantenere intatto il concetto di fuoristrada estremo.

Sebbene gli esterni della Classe G siano rimasti nel tempo sostanzialmente immutati, è a bordo che ha sempre guadagnato parecchio. E proprio “on board” sono le novità della nuova versione, con un abitacolo completamente rinnovato che eleva lo status della Classe G a vettura premium della Stella al pari di una Classe S (qui la prova su strada della nuova Classe S). Peculiarità come la maniglia di sostegno davanti al passeggero anteriore o gli interruttori cromati per il bloccaggio del differenziale sono stati perfezionati e mantenuti come highlight della vettura.

Gestire il sistema infotainment sarà più facile, grazie ai comandi touch a sfioramento sul volante che reagiscono come la superficie di uno smartphone ai movimenti di scorrimento. Le possibilità di immettere nuovi comandi sono completate dai tasti di scelta rapida davanti al controller per le operazioni più frequenti, oltre che dal gruppo di comandi per i sistemi di assistenza alla guida sopra l’interruttore delle luci.

Con più spazio a bordo per guidatore e passeggeri, la nuova Classe G avrà sedili più comodi – anche nella variante a 7 posti – e sono previste novità anche per i motori, con una versione AMG G65 da 650 cv di potenza e probabilmente anche una versione elettrificata.