Prestazioni migliorate grazie al nuovo telaio ulteriormente irrigidito, con il sistema Bilstein DampTronic che comprende speciali ammortizzatori per scaricare sull’asfalto nel modo più efficace i 600 cv del 3.8 litri V8 turbo.

Al Nurburgring, su uno dei circuiti più impegnativi al mondo, ha debuttato la nuova Nissan GT-R Nismo, che come la versione standard presenta un aspetto rinnovato, sottolineato dal nuovo paraurti, costruito però in questo caso in fibra di carbonio.

In generale, la rinnovata forma della nuova GT-R Nismo genera una deportanza superiore a quella di qualsiasi altra Nissan.

Rinnovati anche gli interni, ora più lussuosi ed esclusivi. Il nuovo cruscotto e il volante sono rivestiti in Alcantara, con la configurazione del cruscotto centrale migliorata e semplificata riducendo il numero dei comandi (da 27 interruttori a 11).

“Partendo dalla GT-R 2017, la nuova versione Nismo è diventata una vettura più equilibrata, non solo con prestazioni più elevate ma anche con una maggiore sensazione di qualità generale”, Hiroshi Tamura, chief product specialist GT-R Nismo e GT-R.

Le prestazioni della GT-R Nismo 2017 sono state migliorate grazie al telaio ulteriormente irrigidito, che ha permesso ai progettisti di perfezionare ammortizzatori, molle e alettoni. Il sistema Bilstein DampTronic della GT-R, regolabile dal guidatore, comprende speciali ammortizzatori messi a punto dal reparto Nismo per scaricare sull’asfalto nel modo più efficace i 600 cv del 3.8 litri V8 turbo.

Accoppiato a un cambio doppia frizione a sei rapporti, come per la versione da cui deriva, ogni motore GT-R Nismo è assemblato a mano dall’inizio alla fine in una speciale camera sterile e sulla parte anteriore è apposta una targhetta di alluminio che riporta il nome del “Takumi” che lo ha costruito.

Un certificato di garanzia che diventa prova di prestazioni fuori dal comune. Come dimostra il record di derapata più veloce al mondo.

NO COMMENTS

Leave a Reply