La storia delle versioni sportive della Volkswagen Polo è iniziata nel lontano 1979 con la GT, allora la versione più performante della Polo prima generazione con i suoi 60 cv di potenza. Si passa al 1998 per il debutto della Polo GTI, che partendo dal modello di terza generazione portava la potenza a 120 cv. Di tempo ne è passato e oggi la nuova Polo GTI taglia per la prima volta il traguardo dei 200 cv. Un’altra pietra miliare nella lunga storia GTI.

Il connubio di sportività e comfort è il segreto del successo, che oggi può continuare con la nuova versione che vanta un peso a vuoto di soli 1.355 kg, un rapporto peso/potenza di 6,78 kg/cv, assetto sportivo e posizione di seduta ottimizzata dal punto di vista dell’ergonomia. Disponibile solo in versione a cinque porte, si presenta dunque come una sportiva di nuova generazione, compatta e dal prezzo accessibile: per l’Italia si parte da 25.500 euro.

Per la prima volta in assoluto, la nuova Polo GTI può essere ordinata con cerchi in lega leggera da 18” (pneumatici 215/40) e vanta a bordo una strumentazione completamente digitale, come del resto la nuova Polo. Il sistema di infotainment di serie è il Composition Media (radio + infotainment da 8 pollici con lettore cd), mentre il Discover Media (che aggiunge la navigazione) è optional. La dotazione di serie comprende, tra i tanti sistemi, controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza e riconoscimento pedoni, frenata anti collisione multipla, airbag supplementari per la testa per i sedili anteriori e posteriori e VW Connect.

La nuova Polo GTI monta un motore benzina a iniezione diretta 2.0 da 200 cv, ovvero 8 cv in più rispetto al 1.8 TSI che va a sostituire. Al lancio, previsto nel primo trimestre 2018, sarà disponibile solo con cambio DSG a doppia frizione e 6 rapporti, mentre il cambio manuale a 6 marce sarà disponibile in un secondo momento. Con una velocità massima di 237 km/h, la Polo GTI dotata di cambio DSG è la Polo di serie più potente attualmente disponibile.

Due le possibili configurazioni dell’assetto: di serie c’è l’assetto sportivo con un abbassamento della carrozzeria di 15 mm, a richiesta l’assetto Sport Select con sospensioni regolabili. Come tutte le Polo, anche la GTI è dotata di servosterzo elettromeccanico e programma di controllo elettronico della stabilità, a cui si aggiunge il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale di serie.