La storia Peugeot a Retromobile 2015

In uno dei Saloni più importanti d'Europa per gli appassionati dei veicoli da collezione il Leone celebra importanti anniversari. Dai 40 anni della 604 ai 30 anni dal primo titolo campione del mondo rally con la 205 T16.

peugeot retromobile 2015

L’edizione 2015 di Retromobile, che si svolge nella storica sede parigina alla Porte de Versailles dal 4 all’8 febbraio, offre a Peugeot il palcoscenico ideale per festeggiare importanti anniversari del Leone.

30 ANNI DAL PRIMO TITOLO CAMPIONE DEL MONDO RALLY CON LA 205 T16 (1985 – 2015)
Accanto a un esemplare originale di 205 T16 proveniente dal Museo de l’Aventure Peugeot, è esposta la 208 GTi 30th elaborata da Peugeot Sport in grado di sviluppare 208 cv.

40 ANNI DELLA 604 (1975 – 2015)
L’ammiraglia preferita ai tempi dall’Eliseo ha saputo coniugare un’eleganza discreta con la grande affidabilità dovuta inizialmente al motore PRV a 6 cilindri. La 604 è anche la prima con turbodiesel di serie al mondo.

50 ANNI DELLA 204 (1965 – 2015)
La “media” Peugeot nel 1965 ha fatto scuola con la sua impostazione: motore anteriore trasversale, blocco motore e cambio in alluminio lubrificati congiuntamente, sospensioni indipendenti, freni a disco anteriori con servofreno, abitacolo avanzato e grande superficie vetrata. Alla berlina si affiancano poi le versioni cabriolet, coupé e ovviamente commerciali: un successo replicato in 1.604.296 esemplari.

60 ANNI DELLA 403 (1955 – 2015)
La 403 è la prima vettura sviluppata da Peugeot su disegnò di Pininfarina, il quale ha contribuito al passaggio del marchio verso le carrozzerie con fiancata liscia, senza più reminiscenze dei parafanghi. La versione cabriolet è famosa per essere stata utilizzata nella celeberrima serie televisiva Il Tenente Colombo.

80 ANNI DELLA 402 (1935 – 2015)
La famosa “fuseau-Sochaux” è una vettura molto caratterizzante per il design del marchio. È facilmente riconoscibile per i due fari anteriori celati dietro alla calandra, ma è soprattutto la forma aerodinamica a renderla innovativa, con parabrezza in due pezzi, coda rastremata oltre a dettagli decorativi tipici dell’Art Deco, come la forma del Leone sulla calandra o il decoro sulla fiancata.