In una serie con costruttori competitivi come Porsche e Audi, la Casa giapponese ha sottoposto la nuova vettura a numerosi affinamenti. Il motore benzina 2.4 V6 Twin-Turbo a iniezione diretta accoppiato a un sistema ibrido 8MJ.

La nuova TS050 Hybrid del team Toyota Gazoo Racing è pronta a competere nella prossima stagione del Campionato Mondiale FIA Endurance (WEC), al via il prossimo 17 aprile con la 6 Ore di Silverstone per poi concludersi il 19 novembre con la 6 Ore del Barhain.

Dopo aver conquistato il titolo mondiale nel 2014, Toyota ha definito una serie di target per tornare alla ribalta nel sempre più competitivo panorama WEC, che ora vede la presenza di vetture LMP1-Hybrid realizzate da costruttori come Porsche e Audi.

La TS050 Hybrid, terza vettura costruita da Toyota dal 2012, anno in cui è entrata nel circuito WEC, è stata sottoposta a numerosi affinamenti. Il motore benzina 2.4 V6 Twin-Turbo a iniezione diretta è accoppiato a un sistema ibrido 8MJ. Il motore a iniezione diretta è studiato per adattarsi al meglio ai nuovi regolamenti, che limitano il flusso del carburante nel motore.

Come per le Toyota di serie, i motori/generatori presenti sull’anteriore e sul posteriore recuperano l’energia durante la frenata, immagazzinandola nella batteria agli ioni di litio e sprigionandola per incrementare la potenza.

La nuova trasmissione ha richiesto diversi cambiamenti in termini di packaging e raffreddamento, oltre alla necessità di gestire il significativo incremento dei livelli di coppia dovuto al nuovo motore turbo. I componenti della trasmissione, a loro volta, svolgono un ruolo importante per il miglioramento dell’aerodinamica: lo spostamento del motore/generatore ha consentito infatti di ottimizzare il flusso dell’aria sul sottoscocca.

Alla guida della Toyota TS050 Hybrdi n° 5 ci saranno i Campioni del Mondo 2014 Anthony Davidson e Sébastien Buemi, ancora una volta coadiuvati da Kazuki Nakashima, già capace di ottenere una pole position sul circuito di Le Mans. Stéphane Sarrazin, che più di una volta ha ottenuto la pole a Le Mans, dividerà nuovamente il volante della TS050 numero 6 con Mike Conway. A loro si unirà anche Kamui Kobayashi, che in carriera ha già ottenuto un podio in Formula 1 e che la scorsa stagione ricopriva il ruolo di test driver e pilota di riserva.

Toyota non ha ancora ufficializzato alcun test driver o pilota di riserva per quest’anno, ma il giovane giapponese Ryo Hirakawa si unirà al team come membro del Young Drivers Programme. Ryo, vincitore della formula Super GT giapponese e in passato della Formula Tre, gareggerà anche su una vettura LMP2 in occasione delle Series europee di Le Mans con il team TDS Racing.

NO COMMENTS

Leave a Reply