La nuova 308 è pronta al debutto sul mercato italiano, con il porte aperte del 16-17 settembre e prezzi compresi fra 18.970 e 35.720 euro per la berlina e fra 19.870 e 33.270 euro per la station wagon. Esattamente 85 anni fa nasceva la Peugeot 301, ovvero la “nonna” della 308.

Era il 1932. L’Europa faceva i conti con i contraccolpi della Grande Depressione e in Germania saliva alla ribalta un violento agitatore politico, Adolf Hitler. Peugeot scelse di combattere la crisi continuando a investire in ciò che credeva e così nel 1932 lanciò la 301, apripista della Serie 300 che tanti successi ha riscosso nei decenni successivi.

Con la 301, Peugeot tornò a proporre una vettura di classe media con cilindrata attorno a un litro e mezzo, un po’ com’è oggi la 308. La prima versione fu la 301 C, prodotta tra il marzo 1932 e l’agosto 1933 come berlina, limousine, coupé, cabriolet e roadster. La 301 fu in seguito proposta come Familiale (l’antesignana delle station wagon), veicolo commerciale e perfino come autocarro (301 T). Nel settembre del 1934 fu lanciata la 301 D, sicuramente la 301 più originale grazie alla carrozzeria molto arrotondata e con i fari anteriori molto ravvicinati tra loro al centro del muso.

Tre curiosità sulla Peugeot 301:
  • Nel 1933 all’autodromo di Miramas, il primo costruito in Francia, una 301 batté il record internazionale delle 24 ore, a 110,417 km/h di media.
  • La Peugeot 301 fu prodotta in 70.497 esemplari da marzo 1932 a settembre 1936, nelle versioni 301 C (limousine, limousine passo lungo, berlina, berlina aerodinamica, coupé, coupé apribile, roadster, coupé golf, coupé golf apribile), 301 M (familiare, commerciale), 301 CR (berlina, berlina aerodinamica, coupé, coupé apribile, roadster, coupé golf, coupé golf apribile), 301 LR (familiare, berlina aerodinamica, coupé aerodinamico, taxi), 301 T (furgone, pick up), 301 L (limousine commerciale), 301 D (berlina, limousine, coupé, coupé apribile, berlina commerciale).
  • Durante l’intero arco di produzione, la Peugeot 301 adottò un unico propulsore per tutte le versioni: un 4 cilindri da 1.465 cc che erogava 35 cv a 4.000 giri/min.