Le vendite mondiali PSA Peugeot Citroen in leggero rialzo

In Europa le vendite nel primo semestre 2015 si assestano a 984.000 veicoli, in rialzo del 2,9%.
Le vendite di Peugeot aumentano del 6,7%, soprattutto grazie all’eccellente performance di 308. Citroen in aumento del 2,8%. DS continua la strategia di posizionamento premium e registra un aumento del 14,8%.

Foto @fralgeri
Foto @fralgeri

Le vendite mondiali del Gruppo PSA Peugeot Citroen nei primi sei mesi del 2015 hanno segnato un leggero rialzo dello 0,4% rispetto allo scorso anno. L’aumento delle vendite si nota soprattutto in Europa, Cina, Regione Mediorientale e Africa, che diventa il terzo pilastro dello sviluppo del Gruppo, e in India-Pacifico.

In Europa, le vendite del Gruppo si assestano a 984.000 veicoli, in rialzo del 2,9% rispetto al primo semestre 2014.
Le vendite di Peugeot aumentano del 6,7%, soprattutto grazie all’eccellente performance di 308, numero 3 delle vendite del segmento C (berline e station wagon) in Europa.

Le immatricolazioni di Citroen aumentano del 2,8%, traendo vantaggio dal riposizionamento iniziato un anno fa, dalla politica commerciale virtuosa e dal successo delle ultime novità. La C4 Cactus, in particolare, si dimostra una scommessa vinta, con oltre 43.000 vendite nel semestre. DS, che continua la strategia di posizionamento premium a lungo termine, registra 40.700 vendite, con un aumento del 14,8% tra il primo e il secondo trimestre 2015, segnato dal lancio della Nuova DS 5.

CINA E SUD-EST ASIATICO
Le vendite di PSA si assestano a 368.000 veicoli, in aumento del 2,2% rispetto al 1° semestre 2014. Con l’11,1% di crescita in Cina, Peugeot si afferma per il secondo anno consecutivo tra i marchi internazionali con il maggior incremento di mercato. Citroen invece registra in Cina una flessione del 6,7%, soprattutto per la fine della produzione delle versioni a margine ridotto, come la vecchia C-Elysée, e per la contrazione del segmento delle berline a tre volumi, su cui il marchio realizzava il 100% delle vendite fino al successo del lancio del Suv C3-XR, a dicembre 2014 (quasi 30.000 vendite). DS registra un aumento del 4% delle vendite, in particolare grazie al successo di DS 6.

AFRICA E MEDIO ORIENTE
L’Africa e il Medio Oriente sono mercati storici per il Gruppo, che nel primo semestre consolida le eccellenti posizioni occupate in più mercati: 1° in Tunisia, 2° in Marocco e 3° in Algeria.

Peugeot, con 61.700 vendite nel semestre, migliora dell’11% rispetto al 2014. Citroen, con 38.300 vendite, migliora del 53% guadagnando posizioni in 2 dei principali mercati della zona, Turchia e Algeria (rispettivamente +1 punto e +0,5 punti).

RESTO DEL MONDO
In America Latina ed Eurasia i mercati sono in recessione. Peugeot e Citroen hanno quindi puntato sulla gestione dei margini, concentrandosi sui veicoli più affidabili e su quelli prodotti localmente. In India e Pacifico, le vendite di Peugeot registrano un forte incremento, soprattutto in Corea (+132%), trainate da 2008. Anche Citroen segna una forte crescita, in particolare in Giappone con vendite in rialzo del 67%, grazie al successo di Grand C4 Picasso.

SHARE
Melina Famà
Siciliana doc e amante di scarpe, borse e buon cibo. Laureata in Linguaggi dei Media all'Università Cattolica di Milano, si avvicina al mondo dei motori grazie al fidanzato, che la istruisce quasi come un maschiaccio. Gattara nell'animo, è admin di @igers_messina.