Fabio Taglioni: la Ducati, il Desmo

Fabio Taglioni: la Ducati, il Desmo

Torino – Asi Service nel filone della sua attività editoriale, ha dato alle stampe un nuovo volume dedicato all’opera dell’ing. Fabio Taglioni, il geniale progettista romagnolo che ha legato la sua vita alla Ducati. Soprannominato “Dottor T” ha lasciato un impronta tecnologica talmente profonda, che pur avendo lasciato la Casa di Borgo Panigale nel 1989, ancora oggi le Ducati sono permeate della sua genialità. Il libro si inserisce nella collana edita da Asi Service (società di servizi controllata in toto dall’Asi) , che vede già a disposizione degli appassionate la serie dei quaderni dedicati a designer: Scaglione,Vignale e Michelotti, Spada e la serie dedicata ai progettisti, iniziata nel 2010 con il volume su Giulio Alfieri, sempre opera di Nunzia Manicardi.
L’Asi ha da sempre avuto grande attenzione per questi due progettisti, intitolando ai loro nomi due concorsi letterari giunti alla settima edizione. E’ da ricordare inoltre, che entrambi hanno fatto parte della famiglia Asi , Alfieri in qualità di presidente della Commissione tecnica nazionale auto, mentre Taglioni fu membro della Commissione tecnica moto.
Il volume colma una lacuna, in quanto sul personaggio, di per se poco incline a pubblicizzarsi, mancava un’opera che, l’autrice, avvalendosi delle testimonianze di chi l’ha conosciuto e che ha collaborato con lui, ha tracciato un panorama esaustivo di una vita di attività creativa. Nel caso di Taglioni si può veramente parlare di attività creativa, anche se a volte questo termine non si usa in campo tecnologico, ma in alcuni casi e questo lo è, la tecnica diventa arte. Se si pensa che progettò, si dice, 1000 motori, dalle piccole cilindrate per motorini e scooter ai potentissimi bicilindrici dei campionati Superbike. Progettava sempre. Dal telaio a traliccio al sistema di distribuzione  desmodromico, dal motore bicilindrico, alla distribuzione a coppie coniche e a cinghia, tutta la tradizione tecnologica della Ducati poggia ancora saldamente sulla genialità di Fabio Taglioni e anche la Ducati “desmosedici”, che nel 2011 sarà guidata da Valentino Rossi, ne è la testimonianza.
Scheda dell’opera
Nunzia Manicardi, “Fabio Taglioni, la Ducati, il Desmo”,  Libreria Automotoclub Storico Italiano. Con testimonianze di Fabio e Atos Taglioni, Gianluigi Mengoli, Franco Farnè, Renato Armaroli, Ruggero Mazza, Renzo Neri, Bruno Spaggiari, Ken Kavanagh, Silvio Manicardi, Augusto Farneti, Benito Battilani, Marco Isani e con una straordinaria spiegazione inedita del desmo scritta dallo stesso ing. Fabio Taglioni. Editore Asi Service srl, formato 17 x 24, 224 pagine corredate con 178 foto in bianco e nero e documenti. Prezzo,  23 euro. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply