Modena – “Maserati – Un secolo di storia” è il libro ufficiale che la Casa del Tridente ha voluto realizzare in occasione del suo primo centenario. La pubblicazione è stata presentata in anteprima nazionale nell’elegante cornice dello showroom della sede Maserati a Modena. Presenti il Ceo della Maserati Harald Wester, l’editore Giorgio Nada, il direttore editoriale della Casa editrice Leonardo Acerbi e due dei quattro autor,  Lorenzo Ramaciotti e Luca Dal Monte.
L’inizio della storia della Maserati risale all’1 dicembre 1914 quando Alfieri Maserati aprì in Via dé Pepoli, a Bologna, un’officina dedita alla riparazione di automobili. L’attività divenne subito intensa e, nel volgere di un decennio, assieme ai suoi fratelli, Alfieri iniziò a costruire vetture con un proprio marchio. La prima Maserati, la Tipo 26, con tanto di Tridente impresso sopra al radiatore, vide la luce nel 1926. Ancora qualche anno e il sogno di quei fratelli si era già trasformato in una solida realtà, quella di una Casa automobilistica capace di cogliere due storici successi consecutivi, nel 1939 e nel 1940, nella prestigiosa 500 Miglia di Indianapolis allora come oggi la più famosa corsa al mondo.
Nel 1947, con la presentazione della A6 disegnata dalla Carrozzeria Farina di Torino, la futura Pininfarina, la Maserati iniziava la produzione di vetture stradali con la prima di quelle granturismo che avrebbero successivamente caratterizzato la sua storia. Nel 1963, la Maserati rivoluzionava il mondo dell’automobile con la presentazione di un modello, la prima generazione della Quattroporte, che fino ad allora nessuna Casa aveva osato pensare: una berlina che univa il lusso proprio della categoria a prestazioni sportive che nulla avevano da invidiare alle vetture da corsa.
Malgrado non siano mancati i momenti difficili, che a posteriori rendono la storia ancora più affascinante, in questo primo secolo di vita, la Casa fondata dai fratelli Maserati è divenuta, assieme alla Ferrari e ad altri pochi marchi, uno degli emblemi del Made in Italy e una realtà che tutto il mondo ci invidia.
A ripercorrere questi cento anni sono alcune fra le firme più prestigiose del giornalismo di settore. Luca Dal Monte, direttore stampa e relazioni esterne Maserati, traccia un secolo di storia industriale. Lorenzo Ramaciotti, responsabile Stile del Gruppo Fiat, offre un proprio punto di vista sulla evoluzione stilistica delle vetture del Tridente. A Cesare De Agostini e Gianni Cancellieri spetta invece il compito di raccontare le vicende agonistiche della Maserati che, sin dalle origini, ha fatto dell’impegno sportivo un proprio cavallo di battaglia.
Il libro, pubblicato da Giorgio Nada Editore, è un prezioso volume di 350 pagine in formato 26×29,5. Centinaia le foto in bianco e nero e a colori, molte delle quali inedite. La prefazione è firmata dal presidente e dal Ceo della Maserati, rispettivamente Sergio Marchionne e Harald Wester.