Autore: Stefano d’Amico, Maurizio Tabucchi
“Alfa Romeo – Le vetture di produzione dal 1910”
Prezzo: 180,00 euro; Pagg. 1362
Editore: NADA

È stato uno dei volumi più importanti apparsi per l’editore Giorgio Nada sul finire degli anni Novanta, dedicato alle vetture di produzione di una delle Case automobilistiche italiane più gloriose: l’Alfa Romeo. Maurizio Tabucchi e Stefano d’Amico, due fra i maggiori conoscitori della storia del Biscione, si erano cimentati in un’impresa titanica: realizzare un catalogo ragionato di tutti i modelli prodotti dalla Casa milanese dalle origini sino al 1996, dove si concludeva la prima edizione, con i primi figurini del modello 156.
“Alfa Romeo Le vetture di produzione dal 1910” costituisce l’aggiornamento di quel monumentale lavoro e appare a dieci anni di distanza dall’uscita del primo volume. Un lasso di tempo importante che, oltre all’aggiornamento vero e proprio, ha permesso di rivedere e correggere l’intera prima parte del volume alla luce delle più recenti acquisizioni.
Come per la precedente opera anche quest’edizione si articola su due distinti volumi racchiusi in un apposito cofanetto: dopo alcuni capitoli introduttivi dedicati alla storia del marchio, all’identificazione dei telai e alla gamma colori dei vari modelli, il primo dei due tomi comprende la produzione della Casa dal primo modello, la 24 HP, apparsa nel 1910, alla 2600 De Luxe rimasta in produzione nel biennio 1965-1966, passando attraverso gloriose automobili come le 6C 1500, 1750 e 2500 e le indimenticabili 1900 e Giulietta (nelle varie versioni).
Una dettagliatissima scheda tecnica è posta a corredo di ciascun modello, ampiamente illustrato da numerose immagini a colori e in bianco e nero, di cui è riportata anche la gamma colori e, soprattutto, la numerazione dei telai.
Le altrettanto gloriose Giulia (nei molteplici allestimenti), l’Alfetta, l’Alfasud, la Giulietta, la 75 e la 164 sono le protagoniste del secondo volume, che si spinge sino alla più recente produzione: dalla 156 alla 8C Competizione, attraverso i modelli 166, 147, Gt, 159, Brera e Spider. Un’opera da non perdere per tutti gli appassionati della storia Alfa Romeo. (In allegato l’immagine del cofanetto)