Costituita nel 1945 come acciaieria, due anni dopo Mahindra ha iniziato ad assemblare su licenza Jeep Willys destinate al mercato nazionale e oggi produce un’ampia gamma di prodotti che spazia dai motocicli ai suv.

Linea di montaggio Mahindra

Sono passati 70 anni da quando i fratelli Kailash Chandra e Jagdish Chandra Mahindra, fondatori dell’omonimo gruppo industriale, sono arrivati alla convinzione che l’introduzione in India di nuovi modelli di trasporto avrebbe rappresentato la chiave dello sviluppo del Paese. Per questa ragione, uno dei loro primi obiettivi fu quello di costruire veicoli solidi ed affidabili in grado di affrontare le strade indiane. Ebbe inizio così una grande avventura industriale che oggi vede i veicoli Mahindra circolare in quasi ogni parte del mondo e un gruppo industriale che vanta una produzione che spazia dall’acciaio all’automotive, dall’informatica alle macchine agricole.

All’inizio del 2000, forte dall’esperienza acquisita nel corso di quasi di mezzo secolo di assemblaggio di fuoristrada, Mahindra ha avviato una produzione di veicoli per un mercato globale presentando il veicolo commerciale Bolero cui ha poi affiancato il Goa (Scorpio sul mercato nazionale), una gamma di suv a 5 porte e di pick-up.

Questi veicoli hanno fatto di Mahindra il maggior produttore indiano di veicoli a trazione integrale. A questi veicoli si sono affiancati nel 2012 XUV500, un suv a 7 posti con una moderna carrozzeria a scocca portante, concepito in funzione del mercato globale, e nel 2015 il pick-up Genio.

Particolarmente significativo è anche l’impegno del gruppo indiano nel settore delle due ruote. Dopo aver rilevato la Kinetic Motor Company, l’azienda ha avviato collaborazioni con la Sanyang Industry Company di Taiwan per lo sviluppo degli scooter, e con l’italiana Engines Engineering per la progettazione dei prodotti e per l’attività sportiva. Ma soprattutto all’inizio del 2015 ha acquisito il 51% del pacchetto azionario di Peugeot Motocycles.

Il gruppo Mahindra è parte integrante anche dell’industria automobilistica europea. Fornisce componenti di alta qualità ad importanti aziende del settore come Volvo, Scania, Land Rover, Daimler e Renault. Mahindra Racing, che ha sedi in Svizzera e in Italia, segue invece l’attività sportiva in campo motociclistico e partecipa al Campionato Mondiale Moto3 e al campionato italiano della specialità.

Tutto questo è oggi il gruppo Mahindra, che dà lavoro ad oltre 200.000 persone in oltre 100 Paesi del mondo.

NO COMMENTS

Leave a Reply