A partire dal 1° novembre Massimo Nalli sarà il nuovo presidente di Suzuki Italia. Già direttore generale della divisione automobili dal 2009, Nalli, ingegnere elettronico veronese di 54 anni, vanta una significativa esperienza nel settore, in Italia e all’estero. Prima di arrivare in Suzuki Italia nel 2000, ha lavorato per Fca, Fiat Usa, Honda Italia e Honda Motor Europe.

L’Italia è il primo tra i grandi mercati europei dove il ruolo di presidente non verrà ricoperto da un rappresentante diretto della casa di Hamamatsu, a testimonianza dell’apprezzamento dei risultati ottenuti in Italia e della fiducia riposta nel management italiano.

Nalli manterrà ad interim anche la carica di direttore generale della divisione automobili. Il vice presidente e responsabile della divisione moto di Suzuki Italia, Tomoki Taniguchi, assumerà nella stessa data anche la direzione della divisione marine. Il presidente uscente, Hiroshi Kawamura, resterà in Suzuki Italia fino alla fine dell’anno per agevolare il passaggio di consegne.