La politica a suon di dazi del presidente degli Stati Uniti Donald Trump non piace a molte aziende. Non conviene esportare verso gli Usa, ma produrre direttamente in loco. Mazda e Toyota hanno annunciato oggi la nascita di “Mazda Toyota Manufacturing Usa”, una nuova azienda in joint venture che produrrà veicoli a Huntsville, in Alabama, a partire dal 2021. La nuova fabbrica sarà in grado di produrre 150.000 unità del nuovo crossover Mazda che verrà lanciato sul mercato nordamericano e 150.000 unità della Toyota Corolla. L’impianto dovrebbe creare 4.000 posti di lavoro. Un investimento per Toyota e Mazda da 1,6 miliardi di dollari cadauno.

“Ci auguriamo di fare uno stabilimento che possa occupare un posto speciale nel cuore della comunità locale per tantissimi anni – ha commentato Masashi Aihara, executive officer di Mazda nonché presidente della joint venture –. Unendo il meglio delle rispettive tecnologie e culture aziendali, Mazda e Toyota produrranno non solo vetture di alta qualità ma creeranno anche un impianto in cui gli addetti saranno orgogliosi di lavorare e che contribuirà all’ulteriore sviluppo dell’economia locale e dell’industria automobilistica”.

In collaborazione con lo Stato dell’Alabama e con la città di Huntsville, Mazda Toyota Manufacturing Usa comincerà presto la preparazione del terreno per il nuovo impianto, mentre la costruzione vera e propria inizierà nel 2019. “Il nuovo stabilimento, che per Toyota sarà l’undicesimo negli Stati Uniti, rappresenta non solo la continuità del nostro impegno in questo Paese ma anche un fattore determinante nel migliorare la nostra competitività produttiva negli Usa – ha affermato Hironori Kagohashi, executive general manager di Toyota e vice presidente esecutivo di MTMUS –. Puntiamo a realizzare uno stabilimento molto competitivo e a produrre veicoli della migliore qualità per i clienti combinando le nostre esperienze produttive e facendo leva sulle sinergie derivanti da questa joint venture”.